[…] Tutte le volte in cui l’assisto, l’alba porta in grembo un sacrificio.
Lo concepisce e lo conduce al seno per nutrirlo. Sulla sua fronte la luce posa le labbra e ne avverte la smania. Allora essa lo sprigiona come un indizio che, di fresca esistenza, resterà addosso per sempre.[…]