[…] La coscienza è dannatamente nobile. L’istinto non sempre. In me, talvolta, l’una e l’altro si riflettono, combaciando specularmente, attraendosi come magneti di carica opposta, ed altre si respingono, proprio come il bene fa contro il male. Spesso è la coscienza a tenere a bada l’istinto, recandolo al guinzaglio e immolandolo a ragion veduta. Raramente esso si svincola, esercitando il potere di cui la mia natura lo dota. […]

Tratto da Libera

[…] Arriverà il momento in cui ti sentirai finalmente ed assolutamente sicuro di procedere diritto per quella che è la tua strada senza paura di imboccarne le arterie. È come quando decidi di pedalare per goderti in tutto l’asfalto e di camminare per goderti in tutto il sentiero. È come quando non riesci a rinunciare ai torridi mezzodì, sapendo che seguiranno fresche notti stellate, perché è di entrambi che i tuoi sensi hanno bisogno;perché, in breve, tanto i raggi del sole, quanto le gocce di pioggia, sprigionano profumi inconfondibili ed evocativi di un futuro che percepisci come unico per te. […]